• Giuseppe Civati

Bombe di calciomercato

Di Maio a parametro zero, Fico al Bernabeu, Conte allenatore di una squadra rimaneggiata, Calenda con la formazione tipo del Milan, Toti in prestito alla Samp, ceduto Toninelli, intasamento a centrocampo, sguarnite le fasce ma non i fasci.

Le ultime ore sono frenetiche. I procuratori cercano di piazzare i bomber a chi offre di più. Un uninominale in cambio di un secondo posto nel proporzionale. Apprezzatissimi in generale i giocatori capaci di giocare a destra ma anche a sinistra. Bersani abbandona il calcio giocato con una standing ovation allo stadio La Ditta di Bettola. I sauditi si dicono interessati all’acquisto di una squadra particolarmente viva. Arbitra Sergio Mattarella.