top of page
  • Immagine del redattoreRedazione People

Il buio straordinario



Eccoci anche questa settimana con un'altra novità per voi, Il buio straordinario di Angelo Molica Franco: un'investigazione letteraria sulla nascita dell'identità omosessuale nel Novecento. Da dove proviene, infatti, quella coscienza di cui ci appropriamo quando diciamo "sono omosessuale"? Molica Franco intuisce che nel passaggio dal mondo rurale al mondo nuovo, mentre i villaggi divengono città e il treno innesca il moderno, l'uomo smette sì di replicare i modelli del passato ma inciampa in una fatale crisi della creazione. Ed è in quel preciso istante che gli omosessuali allargano l'orizzonte del proprio paesaggio comprendendo di non essere soli e di meritare un posto nel nuovo tempo. Da Maurice di Forster passando per Sodoma e Gomorra di Proust fino a giungere ad Altri libertini di Tondelli, l'autore cerca e interpreta nei classici della gay literature la memoria e i sentimenti delle generazioni di omosessuali nel Secolo breve. Con questo saggio narrativo appassionato e colto, intimo e pop, l'autore si getta in mezzo alla corsa da loro intrapresa per vivere alla luce del sole e abbandonare la colpa del buio.


Ma le novità non finiscono qui: da questa settimana è infatti disponibile anche il Canataccuino di Tartarotti. Di cosa si tratta? Ce lo racconta, anzi ce lo illustra, l'autore stesso: «uno spazio canoso dove annotare pensieri, poesie, titoli di libri, testi per canzoni, liste della spesa, marche preferite di croccantini del vostro cane o gatto, insulti acrobatici, gusti di gelato ambiziosi, titoli di film e serie tv, disegni geniali, frasi d'amore, nomi importanti, indirizzi, schizzi e planimetrie della vostra casa dei sogni, ricette stordisci-palato, lunghi elenchi alla Salvini ma sensati…»


Prima di lasciarci, vi ricordiamo la promo di questa settimana: fino al 12 novembre chiunque effettui un ordine di almeno 30€ su peoplepub.it potrà scegliere in omaggio una t-shirt tra Partigian*, Mattarella Rocks, Scopertine e Sta rottura de cojoni dei fascisti!

Comentários


bottom of page