top of page
  • Immagine del redattoreSaverio Tommasi

Il Generale, oltre il generale



Due mesi fa mi ha scritto Pippo Civati, editore di People: "Ciao, sono Pippo, editore di People. Ti andrebbe di scrivere un pamphlet intelligente di risposta alle schifezze del generale Roberto Vannacci?"

Ho risposto sì.

Ho risposto sì perché del generale Roberto Vannacci, in sé, non me ne frega niente. Mi preoccupa invece Roberto Vannacci nella società, sui social e nelle conversazioni a tavola. Mi preoccupa ritrovare le sue idee nei discorsi parlamentari, o nelle gomitate d’intesa scambiate fra gli scranni.

Quello che Roberto Vannacci rappresenta è già qui. Lo si vede nelle centinaia di braccia tese ad Acca Larenzia, per esempio. Ma anche negli attacchi all’ospedale (pubblico) Careggi per il trattamento dell'incongruenza di genere nei minori.

Lo si vede nella violenza degli attacchi contro i giovani che manifestano, contro i migranti forzati, contro i diritti della comunità lgbtq+.

Lo si vede nell'idea di accettazione della guerra come mezzo di risoluzione di ogni conflitto.

Lo si vede nella repressione contro chiunque provi ad alzare la testa per dire "no, io non ci sto".

Ho quindi deciso di mettere in fila una serie di affermazioni del generale, oltre il generale. Perché le risposte riguardano soprattutto noi, lui ha già detto come la pensa. Ora tocca a noi.

Da oggi il libro può essere preordinato dal sito della casa editrice People, qui.

Acquistarlo direttamente dal sito della casa editrice, oggi più che mai, significa anche una forma di condivisione di valori, di resistenza.

Comments


bottom of page