top of page
  • Immagine del redattoreDavide Serafin

Iniziate ad aumentare i salari



Già, una "sagoma vuota" è rimasta sul selciato. Il sangue rappreso - che nessuno ha osato lavare - fa impressione. Colpisce, soprattutto chi non ha avuto occhi per guardare. Un ragazzo di 23 anni - senza nome, perché ha la pelle nera - è morto a Piazza Re di Roma, investito mentre lavorava. Era un rider. Non è il primo a morire. Ogni giorno muoiono decine di persone sui posti di lavoro. Una carneficina.

Che c'entra il PD? Che sagoma vuota è un partito che parla a se stesso e basta, anzi, che nel corso degli ultimi dieci anni ha tolto il poco di garanzie che il diritto del lavoro assegnava a lavoratrici e lavoratori? Che razza di sagoma vuota è quel partito che, pur essendo presente in un certo qual modo in quasi tutti gli esecutivi dal 2012 al 2022, non ha speso mezza riga di un testo di legge che preservasse la vita dall'essere tranciata o schiacciata da un macchinario manomesso - o da un autobus, che differenza fa? Perché stupirsi proprio ora?

Il problema è l'essere portatore di una eterna ipocrisia, tra il dirsi di sinistra - anzi, di centrosinistra - e poi esser stato sistematicamente indifferente - se non contro - le istanze del lavoro, soprattutto di quello emergente. È questa la misura più profonda della distanza rispetto al proprio tempo. E del resto, anche gli autoproclamatisi alfieri dei diritti dei rider, che dovevano cambiare tutto in poco tempo, dal Conte 1 al Conte 2, annunciatori seriali di leggi sul salario minimo - mai approvate - nulla hanno risolto. Niente.

E mentre il sistema ispettivo arranca, nella persistente carenza di personale, in vista di concorsi e annunci di concorsi per l'assunzione di nuovi agenti, il mondo del lavoro continua così, tra la sistematica violazione dei diritti e l'applicazione di forme atipiche che più atipiche non si può, come i tirocini extracurricolari, ultima frontiera dello sfruttamento. Non è vero che a "nessuno importa". Basterebbe metter la testa fuori dalle conventicole, annusare l'aria - che ora è stantia, sì, sa di depressione e annichilimento, ma non sarà così per sempre - per capire che è ora di dare risposte chiare a giovani, lavoratrici o lavoratori, o aspiranti tali. E serve dare un taglio netto alle prediche, alla retorica dell'aver voglia di lavorare: basta storielle di sacrificio, iniziate ad aumentare i salari.

Comentários


bottom of page