top of page
  • Immagine del redattoreFranz Foti

La straordinaria disumanità del sindaco Polidori



Paolo Polidori, sindaco leghista di Muggia (Trieste), ha deciso di "ospitare" due migranti minori non accompagnati in un ex studio medico senza acqua corrente né luce elettrica. Loro chiusi là dentro, lui fuori a fare la guardia. Dormendo in macchina, precisa, con l’aria di chi non sa se credersi vittima o eroe.

«La mia è una forma di protesta per l’assurdità di una legge del 2017 che obbliga i sindaci a prendersi in carico i minori stranieri non accompagnati», ha dichiarato a Repubblica.

Una protesta contro Piantedosi, prosegue, ministro dell’interno (di area leghista) che «è venuto a Muggia promettendo che avrebbe messo mano alla norma il prima possibile. Ma intanto questa è la situazione, ed è insostenibile perché io sono un sindaco e non posso fare da poliziotto: sono costretto a tenere in custodia dei ragazzini afgani e devo farlo tempo indeterminato, adesso voglio vedere chi si muove»


Chi si muove? Non lui, non i due poveri ragazzi. Polidori, noto alle cronache perché da vicesindaco di Trieste si vantava di buttare via le coperte dei senzatetto, mostra anche in questo caso la straordinaria disumanità che lo contraddistingue. Sostiene (spoiler alert: non è un medico) che i due ragazzini abbiano la scabbia, ma non li porta in ospedale, perché non vuole infettare la sua macchina e quindi le sue figlie, dice. E non li mette in una struttura decente, perché «non c’è più spazio, siamo ormai pieni. Non ci sono più posti nelle strutture convenzionate disponibili, cioè quelle in cui è previsto il rimborso da parte della Regione e del Governo. E io, questo deve essere chiaro, non spendo i soldi dei cittadini per ospitare i migranti negli hotel, anche se sono minorenni.»

Ci sarebbe l’accoglienza diffusa. Ah, no. Non c’è. Chi l’ha tolta? L’altro ministro dell’interno leghista. Quello bravo.


Polidori dice di «aspettare che qualcuno faccia qualcosa».


E in effetti qualcosa bisogna fare. E subito.

Per ridare dignità ai migranti sulla cui pelle la destra (e purtroppo non solo lei) non si stanca di fare propaganda.

Per ridare dignità e onore alle nostre istituzioni, macchiate da gente del genere.

Per non dover più commentare questo schifo.

Comentarios


bottom of page