top of page
  • Immagine del redattoregiuseppe civati

Le Edizioni Salvini e il fascismo eterno

Ossigeno è un blog, ma anche una rivista trimestrale: è in uscita il numero 14, Homeless, dedicato al tema della casa. Se ti piacciono i nostri articoli, acquistala o abbonati cliccando qui.




A volte ci si chiede perché continuare a scrivere articoli, saggi e interventi sul negazionismo, sul complottismo e sul fascismo eterno, quando il vicepremier del governo italiano ci regala veri e propri libri aperti su tutti questi argomenti. E sono libri che parlano (audiolibri?), che tutti possono ascoltare gratuitamente, senza dover entrare in una libreria o scaricare una applicazione. L’applicazione ce la mette tutta Matteo Salvini.


Salvini è umile: sa che le sue intemerate non bastano. E allora si è messo a cercare voci autorevoli in ogni Paese, per illustrare meglio i concetti a cui è più affezionato. Va detto: sceglie sempre i più estremisti, i più improbabili, i più negazionisti. Che cosa negano? Tutto quanto, finanche la realtà.


A Firenze è stata l’occasione per una edizione straordinaria: sul palco dell’internazionale che nega il concetto stesso di internazionalismo, abbiamo ascoltato interventi di sicuro interesse. La sostituzione etnica (invenzione elaborata da creativi nazistoidi), il suprematismo bianco, la condanna dell’assurdo fanatismo ecologista che vede cambiamenti ecologici da tutte le parti, il disprezzo per le forme di vita non tradizionali, che per il solo fatto di esistere mettono in difficoltà quelle tradizionali, pensate un po’.


L’account Osservatorio complottismo ha fatto un lavoro che vi consiglio di seguire, in questi anni, e in questi ultimi mesi, soprattutto. Per osservare il complottismo, però, basta osservare questo governo, in generale, e il vicepremier, in particolare. È in diretta, 24 ore su 24, anche nei giorni festivi. Tipo Netflix. Solo che è vero.

bottom of page