top of page
  • Immagine del redattoreRedazione People

No Future, il nuovo numero di Ossigeno



No Future: no alla transizione ecologica, all’auto elettrica, alla carne sintetica, all’immigrazione, ai diritti, a tutto ciò che è progresso: siamo nelle mani di una classe dirigente miope e pericolosa, negazionista non solo del passato ma anche del presente e del futuro.

In questo numero indaghiamo l’ottusità della politica italiana, l’onnipresente complottismo, il futuro che poteva essere e non è stato dell’auto elettrica made in Italy, l’empasse delle istituzioni di fronte alle nuove tecnologie, l’impatto dell’intelligenza artificiale sui lavori creativi e intellettuali, oltre che sui consumi culturali, la riscrittura del passato antifascista e repubblicano, i giovani e la paura del domani, il tempo rubato alle vite dei migranti in perenne attesa di vedersi riconoscere i loro diritti, i ritardi sul contrasto all’emergenza climatica, il mito dell’identità culinaria nazionale, le lotte di retroguardia sulla salvagiuardia della lingua italiana, e molti altri aspetti di questa fase storica impaurita e cristallizzata.

Con contributi di Leonardo Bianchi, Laura Campiglio, Stefano Catone, Giuseppe Civati, Paolo Cosseddu, Jessi Kume, Marco Tiberi, Mauro Zola, l’intervista di Francesco Foti a Keith Khan-Harris, il dialogo tra Daniele Soffiati e Alberto Grandi, e quello tra Ilaria Bonaccorsi e Nicola De Biasi. In più, la satira di Tommaso Faoro e di Lercio.it, il contributo della redazione di Scomodo, un estratto da L’ideologia della paura di Jacopo Di Miceli, la storia a fumetti di amore e robotica di Killoffer, le nostre parole crociate sull’attualità e la fotorubrica di “good fake news” generate dall’IA grazie alla collaborazione con Cringe Studio. Il tutto magnificamente illustrato da Pietro Scarnera.

Comments


bottom of page