top of page
  • Immagine del redattoregiuseppe civati

Voi vedete



Un intero pianeta discute di un fotomontaggio di Kate Middleton, perché una porzione della manica della figlia non corrisponderebbe a quella del resto del vestito.

Nel frattempo, un intero pianeta – quantomeno nei suoi leader e nei commentatori dei principali mezzi di informazione – non sembra vedere altri bambini e altre maniche che non ci sono più, come le braccia che vengono distrutte dalle bombe e dai proiettili, ogni giorno, a ripetizione, fino a riempire mille cimiteri.

Anni fa scrissi Voi sapete, per denunciare che tutto ciò che avviene in Libia, nel Mediterraneo, lungo le rotte dell’immigrazione è ben presente a tutti quanti e tutti quanti non fanno pressoché nulla per cambiare le cose, nemmeno un po’. Da allora non è successo niente, anzi.

In questo caso, nel caso di Gaza, siamo alla visione, alla diretta televisiva, al naufragio (il naufragio dell’umanità) con milioni di spettatori.

Qualcuno discetta indignandosi sul termine giusto da usare, se si tratti di genocidio o soltanto (!) di crimini di guerra e contro l’umanità: la verità è che ci vorrebbe una parola nuova, perché una vergogna del genere non è mai stata registrata (il termine è da prendersi anche in senso tecnico) dall’umanità intera.

Incuranti come sempre delle conseguenze irreparabili a cui tutto questo conduce, accendiamo e spegniamo la televisione e lo smartphone. Al massimo, apriamo un dibattito.

Comentários


bottom of page