• Stefano Catone

Collegi nucleari


C'è una parola ricorrente nel programma della Lega, che nella comunicazione di questi giorni trova eguale spazio di "Stop sbarchi" e "Flat tax e pace fiscale". Si tratta della "Indipendenza energetica", che va a braccetto con "Nucleare sicuro".

Nel programma della Lega il nucleare "Pulito e sicuro" torna in più passaggi e viene descritto come fonte energetica da affiancare alle rinnovabili se si vuole sganciarsi dalle fonti fossili. Le rinnovabili, si dice, «non sono sufficienti, soprattutto se sono non programmabili». Da qui la necessità di un «imprescindibile» percorso di «rientro dell’Italia nel nucleare» che, combinato alle rinnovabili, consentirà «di perseguire gli obiettivi di decarbonizzazione con emissioni nette zero al 2050».


Citando letteralmente dal programma della Lega, «nel mondo sono in fase di sviluppo e industrializzazione diversi modelli di SMR (Small Modular Reactor)». Che sarebbero «nuovi reattori nucleari di piccola taglia basati su tecnologia a maggiore sicurezza intrinseca». Questi "piccoli reattori" «in virtù delle loro ridotte dimensioni, flessibilità e modularità garantiscono una migliore e più agevole localizzazione rispetto ai tradizionali impianti nucleari». Tanti piccoli reattori sicuri, insomma.


Le cittadine e i cittadini italiani hanno già bocciato questa scelta, ma nulla vieta di riproporla. «Nessun tabù!», sempre per citare il programma della Lega.


Proprio per evitare tabù e per affrontare la campagna elettorale nel modo più trasparente possibile, sarebbe opportuno che la Lega indicasse già da ora quali potrebbero essere i siti prescelti per l'installazione dei «nuovi reattori nucleari di piccola taglia». Sarebbe un modo per far valutare la proposta direttamente ai territori interessati, dato che i cittadini potrebbero esprimere un voto ancor più consapevole sulla scelta nucleare. Trattandosi, come si dice, di impianti intrinsecamente sicuri che permettono una «più agevole localizzazione» perché non indicare già da ora quale potrebbe essere la loro collocazione?


 

Per non perderti neanche un numero della nostra rivista, abbonati a Ossigeno. Qui sul blog e sui nostri canali social troverai il nostro punto di vista (quasi) quotidiano sulla campagna elettorale e molto altro.